Quando la tecnologia è eco-friendly

Stampa Home
Articolo pubblicato il 16/06/2017 alle ore 15:29.
Quando la tecnologia è eco-friendly 2
Quando la tecnologia è eco-friendly 2

Le tecnologie sono sempre state indispensabili per il progresso dell’umanità: non sempre, però, hanno saputo coniugarsi in modo intelligente al rispetto della natura, provocando diversi danni e conseguenze a livello ambientale.

Oggi questa tendenza nefasta sta cambiando, dato che la moderna tecnologia viene sempre più spesso realizzata rispettando l’ambiente, mettendoci a disposizione dei macchinari e dei dispositivi realizzati appositamente con una funzione eco-friendly. Questo è ad esempio il caso degli elettrodomestici più recenti, delle componenti che rendono possibile l’illuminazione delle nostre case e persino delle automobili, che vedono nei motori elettrici la tendenza del nuovo millennio. E allora potrebbe farci bene ripercorrere queste tre tappe che hanno saputo coniugare la tecnologia alla tutela del mondo che ci ospita.

I nuovi elettrodomestici eco-friendly. Un grandissimo esempio di come la tecnologia possa adeguarsi al rispetto dell’ambiente, e farlo in modo intelligente, sono gli elettrodomestici di nuova generazione. Grazie alle nuove tecnologie, infatti, queste macchine riescono a ottenere risultati di alta qualità, consumando allo stesso tempo delle limitate quantità di acqua o di energia elettrica.

Ad esempio, la LG ha sviluppato una lavatrice da 9 chili che funziona grazie a una tecnologia particolarmente innovativa, chiamata TurboWash: questa introduzione consente all’elettrodomestico di effettuare dei lavaggi igienizzanti consumando meno acqua del normale, e anche meno energia, dato che i capi in lavatrice vengono igienizzati non più a 90 gradi ma a 30. Di fatto, ne beneficia l’ambiente e ne beneficia anche il nostro portafoglio, considerato il minor carico dei consumi nella bolletta energetica.

Le lampadine a LED per illuminare la casa. Non serve spostarci da casa nostra, per scoprire che la tecnologia è ancora in grado di riservarci altre sorprese eco-sostenibili. Parliamo – in questo caso – delle lampadine a LED: fonti di illuminazione artificiale che garantiscono un risparmio energetico pari al 77 per cento dei consumi, e che sono addirittura in grado di durare fino a 25 volte in più rispetto alle canoniche lampadine. Inoltre, le lampade LED sono disponibili in diverse colorazioni e possono essere installate in molti modi diversi: cosa che le rende perfette anche per una questione di design, dato che possono aiutarci a creare un ambiente domestico affascinante ed unico nel suo genere. Non a caso, sono particolarmente apprezzate dagli interior designer che fanno del rispetto dell’ambiente una loro missione prioritaria.

I trasporti del futuro sono elettrici. Ultime ma non ultime, le auto elettriche: vere e proprie vetture del futuro ma anche del presente, che consentono di abbattere le emissioni inquinanti di CO2 nell’aria e dunque di ridurre sensibilmente lo smog. Nonostante in Italia non siano ancora particolarmente diffuse, per via di un costo ancora alto e dell’assenza di incentivi statali, le vetture ad elettricità rappresentano il futuro dei trasporti: non solo in ambito privato, dunque, ma anche in ambito pubblico e commerciale.

D’altronde stiamo parlando di una componente indispensabile per rendere le azioni dell’uomo meno invasive per l’ambiente che ci circonda, dato che lo smog è in assoluto il principale responsabile del decadimento del pianeta e dell’alterazione del nostro clima, oltre che di molti dei problemi che affliggono la nostra salute.

Tags: lampadine,luce,eco-friendly,tecnologia

Territori

  • Due laboratori al Don Milani

    21-10-2017
    Dopo il grande successo ottenuto con la messa in scena delle pièce “Sarto per signora" e “L’albergo del libero scambio”,...
  • Superenalotto: vinti 315mila euro

    21-10-2017
    In una tabaccheria - ricevitoria di Roncoferraro, in provincia di Mantova, con una schedina del Superenalotto si sono vinti 315mila euro.

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica