Addio. Il mago Pota è «scomparso» per sempre

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12/08/2017 alle ore 10:29.
Addio. il mago Pota è «scomparso» per sempre 4
Addio. il mago Pota è «scomparso» per sempre 4

Ha dedicato tutta la vita agli altri, con il suo indomabile carisma riusciva a strappare sempre un sorriso, soprattutto ai bimbi che nel corso dei suoi spettacoli lo guardavano affascinati e con la bocca spalancata. Se n’è andato nel fiore degli anni Graziano Roversi, classe 74 originario di Borgosatollo, in arte «ziopota» appassionato di sport e natura, risate e felicità. Proprio mercoledì pomeriggio i familiari, che non riuscivano a contattarlo da alcune ore, avevano lanciato l’allarme.

Era uscito per un giro in bici lungo il sentiero dei Contrabbandieri, fra Baitoni e Vesta di Idro, e dopo lunghe ore di ricerche il suo corpo, scivolato nel canalone, è stato recuperato nel lago, a circa 50 metri di profondità, dai sommozzatori, giunti sul posto per le ricerche insieme a Vigili del fuoco, Soccorso alpino e carabinieri. Le speranze si sono affievolite man mano con il passare delle ore, fino alla sentenza arrivata nella notte. Tantissimi gli amici che sulla sua pagina facebook lo stanno salutando, increduli, per l’ultima volta.

Da sempre appassionato di giocoleria e clowneria, nel 1997 entra in contatto con il mondo dei villaggi turistici, che lo ha completamente stregato, tanto da fargli prendere la decisione di dedicarvisi per il resto della vita. In breve tempo diventa responsabile di baby, mini e junior club, lavoro che gli permetteva di restare in contatto con i suoi piccoli fan in Italia così come all’estero. E’ dal 2008 che «zio pota» diventa «mago pota» portando ad eventi, compleanni e feste di piazza tutta la sua inesauribile energia. Nel 2010 pubblica per «Mondotroll» il libro «Professione animatore» in cui racconta cosa significa per lui dare anima e corpo per l’animazione. Grande appassionato di sport, era stato anche allenatore di minibasket nel palazzetto del paese e teneva corsi per i bambini delle elementari. 

«Dicevi sempre "bisogna vivere ogni attimo come se fosse l'ultimo, perché non sai mai cosa la vita ti riservi”. Con te è stata ingiusta, ti ha portato via così a soli 43 anni, però sono sicura che lassù farai divertire tutti proprio come facevi qui con i tuoi spettacoli e la tua allegria immensa». La dedica di un’amica , segno della grande stima della comunità per un uomo che con un sorriso e tanta umiltà ha saputo farsi voler bene.

Tags: mago pota,mago morto,scomparso per sempre,graziano roversi,ciclista,lago d`idro

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica