Rifugiati: minacce e maltrattamenti al centro accoglienza

Stampa Home
Articolo pubblicato il 15/07/2017 alle ore 16:29.
Rifugiati: minacce e maltrattamenti al centro accoglienza 4
Rifugiati: minacce e maltrattamenti al centro accoglienza 4

In alcune frasi registrate su un file audio da alcuni richiedenti asilo ospiti di un centro di accoglienza straoridinaria a Serle parrebbero trapelare alcune minacce e maltrattamenti rivolti proprio verso di loro.

Le persone accolte, che dovrebbero essere al massimo 23 ma che, su segnalazione di alcuni vicini i vigli hanno scovato altri 10 posti letto in più occupati, si sono lamentate per la mancanza di acqua calda, di cibo e di una distribuzione non corretta del “Pocket money”.

Dopo un’appello segnalato poi alla Prefettura e ai Carabinieri, due giovani rifugiati, esclusi senza spiegazioni dal progetto accoglienza, si sono rivolti anche al sindaco di Serle Paolo Bonvicini che ritiene la situazione abbastanza grave ed è sconcertato dal comportamento rivolto a queste persone.

Anche se è stata immediata la riammissione dei due al progetto di accoglienza, non si è ancora trovata una motivazione su quanto stia accadendo all’interno della struttura di via Panoramica, di chi potrebbero essere le colpe dei continui lamenti degli ospiti.

Tags: rifugiati,minacce e maltrattamenti,centro accoglienza,serle,richiedenti asilo,ospiti

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica